fbpx
Marco ha risolto i problemi causati dalla Psoriasi con Seven Skin Saver. L’intervista

Abbiamo voluto fare una chiacchierata con Marco, 44 anni, alle prese con i problemi causati dalla Psoriasi Volgare, fino a quando non ha provato la crema Seven Skin Saver.

Ciao Marco, innanzi tutto vogliamo ringraziarti per aver condiviso pubblicamente la tua problematica privata e la tua opinione sulla la crema cutanea Seven Skin Saver.

Raccontaci un po’ perché stai usando Seven Skin Sever ?

Io sono affetto da psoriasi volgare da circa 23 anni ormai, ed è da poco più di 2 settimane che sto usando Seven Skin Saver.

Hai provato altre creme o soluzioni alternative prima di conoscere Seven Skin Saver, se si, com’è andata?

In tutti questi anni ne ho provate molte di creme, sia cosmetici che farmaci. Nessuna mi ha dato i risultati che sto avendo con Seven Skin Saver.

Quando hai cominciato ad usare Seven Skin Saver e con quale frequenza?

Da poco più di 2 settimane e la uso 1 volta al giorno, prima di dormire.

La tua situazione è migliorata?

Si molto , mi ha alleviato tantissimo la sensazione di prurito, e quindi non grattandomi più, la pelle meno sollecitata. L’ elasticità anche è migliorata molto, non è più squamosa e secca e ha una lucentezza diversa.

Quando hai notato i primi risultati?

Già dopo 3/4 giorni di applicazione è cominciato a diminuire e progressivamente sparire il prurito.

Secondo te in cosa Seven Skin Saver è migliore delle altre creme cosmetiche in commercio?

Nell’efficacia che ha dimostrato sulla mia pelle, soprattutto il problema del prurito e dell’elasticità della pelle.

Com’è secondo te il rapporto qualità/prezzo?

Ottimo, anche perché le altre creme di qualità che si trovano in commercio sono sulla stessa fascia di prezzo o più, ma non sono così efficaci.

Continuerai ad usare Seven Skin Saver e la useresti anche sui tuoi bambini?

Si la uso quotidianamente e continuerò a farlo. La userei senza ombra di dubbio sui miei 2 bambini.

Ecco infine la testimonianza di Marco in video, rilasciata per Naturalspace.

Aggiungi un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *